Esperienza sulla pagina di destinazione: come migliorarla per abbassare il CPC

Esperienza sulla pagina di destinazione google ads (1)

In un mercato digitale sempre più competitivo, spesso il successo di una campagna pubblicitaria è determinato dai piccoli dettagli. Uno di questi, strettamente legato al concetto di punteggio di qualità assegnato da Google Ads ma spesso sottovalutato, è l’esperienza sulla pagina di destinazione.

Attraverso questo parametro Google valuta l’esperienza dell’utente dopo aver cliccato sull’annuncio. Google vuole tutelare gli utenti e per tale motivo, questo parametro è una delle variabili che determinano indirettamente (leggi l’articolo sul punteggio di qualità) l’ad Rank dell’annuncio. In questo modo vengono premiati gli inserzionisti che offrono un contenuto di qualità che possa soddisfare la ricerca dell’utente.

Per visualizzare l’esperienza delle tue pagine, entra nella tua campagna a livello di parole chiave, quindi clicca su colonne > modifica colonne > punteggio di qualità > esperienza sulla pagina di destinazione.

visualizzare esperienza sulla pagina di destinazione

 

Ma cosa significa “esperienza sulla pagina di destinazione”, da quali fattori è determinata e che valutazioni può ricevere? In questo articolo risponderò a queste domande e ti fornirò alcuni consigli per ottimizzare la tua pagina di destinazione e aumentare la valutazione di Google Ads.

Esperienza sulla pagina di destinazione: un elemento imprescindibile per ottenere un punteggio di qualità elevato

Prima di entrare nel vivo, occorre capire esattamente cos’è la pagina destinazione: è la pagina web verso la quale gli utenti vengono reindirizzati dopo aver fatto click su un annuncio.
Quindi è l’url che inserisci nei tuoi annunci.

L’esperienza sulla pagina di destinazione è un indice di valutazione che Google utilizza per misurare il livello di pertinenza del tuo sito con gli annunci della tua campagna e con le keyword che hai selezionato.
Pertanto una landing page ben fatta influisce indirettamente sul ranking di un annuncio, determinando, sempre in maniera indiretta, il CPC (cost per click) che si pagherà.

In che modo l’esperienza sulla pagina di destinazione influisce sulle kpi degli annunci?

La pagina di destinazione insieme alla pertinenza degli annunci e il ctr previsto determina il punteggio di qualità di una keyword, questo, moltiplicato per il cpc della singola parola, determina il posizionamento dell’annuncio nella serp di Google.

Valutazioni

Google assegna a questo parametro un valore compreso tra: sotto la media, media, sopra la media.

Ovviamente, nel caso di valutazione sotto la media è opportuno intervenire tempestivamente e apportare le modifiche più opportune. Una valutazione così bassa, infatti, può contribuire a determinare un punteggio di qualità della keyword bassa e, di conseguenza, un cpc più alto.

Non sempre chi si occupa della pubblicità su Google è responsabile dell’ottimizzazione della pagina utilizzata per la sponsorizzazione, tuttavia può fornire indicazioni utili al cliente o al responsabile.

I fattori che determinano una buona esperienza sulla pagina di destinazione

L’user experience è l’esperienza complessiva che gli utenti hanno quando visitano una pagina web, include fattori come la velocità di caricamento, la facilità di navigazione e la pertinenza del contenuto.
In linea di massima, Google valuta diversi fattori per assegnare una valutazione alla pagina di destinazione, i più importanti sono:

  • rilevanza dei contenuti;
  • originalità dei contenuti;
  • affidabilità e la trasparenza;
  • velocità e la facilità di navigazione.

Esaminiamo ognuno di questi fattori nel dettaglio.

Rilevanza del contenuto

É un indicatore che calcola quanto il contenuto di una pagina sia pertinente rispetto alla parola chiave o all’annuncio associato.
I potenziali clienti che navigano devono trovare nella pagina di atterraggio dei contenuti che siano inerenti alle loro ricerche e agli annunci esposti. Occorre prestare la massima attenzione alla rilevanza dell’annuncio, che viene definita come la misura di quanto un annuncio sia pertinente rispetto alla parola chiave o all’argomento cercato dagli utenti, e in relazione alla pagina di destinazione

Il contenuto soddisfa la richiesta dell’utente? Risponde a un suo dubbio?
Il servizio/prodotto di cui parli risolve il problema cercato dall’utente?

Per aumentare la rilevanza del contenuto ti consiglio di lavorare sulla segmentazione delle keyword, valutando la creazione di landing parallele con piccole modifiche. All’interno della pagina inserisci le keyword e i sinonimi nei titoli, nel testo e anche nel metatitle e nella metadescription.

Originalità dei contenuti

I contenuti copiati o non originali sono sempre fortemente penalizzati da Google, anche all’interno degli annunci Google Ads.
Bisognerebbe dunque proporre sempre contenuti originali, che siano allo stesso tempo chiari, efficaci e pertinenti.

Affidabilità e trasparenza

É assolutamente fondamentale mostrarsi affidabili e trasparenti. Inserisci la stessa call to action o la stessa offerta presente nell’annuncio. L’utente deve trovare un contenuto coerente con quanto ha letto nell’annuncio.

In caso di vendita di prodotti, assicurati che le spese di spedizione siano ben specificati e inserisci nel footer della pagina (parte bassa) un collegamento alla tua politica su resi e rimborsi.

Infine, sempre nel footer, inserisci i dati della tua azienda, anche se sei un libero professionista: ragione sociale, indirizzo, partita iva.

Velocità di caricamento e facilità di navigazione

La pagina di destinazione deve essere facile da navigare e deve avere una struttura chiara, essa deve avere un’impalcatura abbastanza essenziale, che non disorienti chi naviga e metta in mostra le informazioni più pertinenti.
Evita pop-up, scritte o banner fissi sullo schermo che potrebbero coprire altre parti della pagina. Assicurati che tutte le scritte siano facilmente leggibili e che immagini di sfondo non ostruiscano la comprensione del testo.

Poi, sembra scontato da dire nel 2023, ma un’altra prerogativa fondamentale è l’ottimizzazione per dispositivi mobili.

In Conclusione

Per riassumere, l’esperienza sulla pagina di destinazione non è una delle tante metriche di una campagna google ads, ma rappresenta uno dei punti di intervento più importanti per l’ottimizzazione di una campagna pubblicitaria, oltre al discorso più complesso di tasso di conversione che però non abbiamo trattato in questo articolo. Garantire rilevanza, originalità, affidabilità e una navigazione intuitiva può significativamente migliorare il tuo Quality Score, ridurre il CPC e ottimizzare il posizionamento degli annunci. Dedica quindi il tempo e le risorse necessarie per ottimizzare ogni aspetto della tua pagina di destinazione, affinché essa possa soddisfare le esigenze degli utenti che cliccano sui tuoi annunci.

Condividi questo articolo

WhatsApp
Telegram
Facebook
LinkedIn
Twitter

Altri nostri articoli

Altri nostri articoli

Hai bisogno di aiuto?

Lasciami un messaggio e i tuoi contatti.